Giulio Latini, “Esposizione. Quattro studi sull’autunno occidentale”

INAUGURAZIONE

lunedì 13 novembre  2017, ore 18:00/20:00
c/o Cine Detour – Via Urbana 107 – Roma

Dal 14 al 26 novembre, la Galleria ospita l’installazione site specific di Giulio Latini dal titolo “Esposizione. Quattro studi sull’autunno occidentale”: una camera ottica e acustica ove alloggiano frammenti di presente/passato di un Occidente sempre più drammaticamente alla deriva. L’allestimento prevede la proiezione su parete dell’opera (bianco e nero e colori ad alta definizione, audio stereofonico, superficie: 2 metri per 3, durata: 40’).

In occasione dell’evento inaugurale sarà presentata anche una tiratura limitata e numerata del catalogo dell’esposizione (Edizioni Kappabit, 2017), dal quale è tratta questa breve sinossi: «Anonimi lembi di terra come zattere alla deriva. Eletti a provvisoria dimora da isolate figure umane, esposte al conflitto estremo tra tenebre e luce lungo la miserabile scena dell’Autunno Occidentale. Ove lacerazioni vicine e lontane su antiche e presenti vie imperiali, memorie di lotte e di lutti, echi di catene-spade che s’incrociano-scariche di mitragliatrici-esplosioni-allarmi nucleari e fluttuazioni impazzite di borse valori, sentenziano l’insostenibile umiliazione dell’uomo sull’uomo e della natura. Ma la corrente marina con le sue onde impetuose, le nuvole, i vapori, la pioggia e il vento annunciano altro».

 Per garantire un’esperienza di visione e di ascolto il più possibile intima e raccolta, ciascuna proiezione prevede la fruizione da parte di un pubblico composto da non più di quattro persone, che potranno accedere ai locali di Via Urbana 110 a Roma esclusivamente su prenotazione, seguendo un’esclusiva lista di attesa alla quale ci si potrà iscrivere di persona al vernissage o attraverso l’apposito modulo su questo stesso sito. L’ingresso è gratuito e, in considerazione della limitatezza dei posti disponibili, non potrà essere garantito a tutti (l’ordine di arrivo delle prenotazioni sarà pertanto determinante).

CENNI BIOGRAFICI

Giulio Latini (Roma, 1960) nell’ultimo trentennio ha realizzato opere videoartistiche proiettate in Europa, Stati Uniti, America Latina, Africa, Asia. Tra le sedi espositive del suo lavoro: Festival Internazionale del film di Roma, Biennale Musica di Venezia, Fondazione Alda Fendi, Festival International des Musiques et Créations Electroniques – ”Synthès” (Bourges), Centre for Composition and Performance using Technology (Birmingham), Spark Festival of Electronic Music and Art (Minnesota), Festival Mix-Brasil (San Paolo del Brasile), Festival Alexandriana (Alessandria d’Egitto), MisoMusic Festival Portugal (Lisbona), SMC07: 4th International Sound and Music Computing Conference (Lefkada, Grecia), Museo de Bellas Artes “Emilio Caraffa”, XX Jornadas Internationales de Mùsica Electroacùstica (Còrdoba, Argentina), Bangkok International experimental video art festival.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 26 novembre, ingresso gratuito solo su prenotazione


In occasione dell’evento inaugurale sarà presentata una tiratura limitata e numerata del catalogo dell’esposizione (Edizioni Kappabit, 2017)

CONTACT – Via Urbana 110 (Rione Monti), ROMA

Per informazioni:

Prenota un appuntamento

Per prenotare una visita puoi usare il modulo sottostante.

Inviaci email

Riceverai una conferma via email

In alternativa è possibile lasciare un messaggio alla seguente casella vocale, sarete ricontattati al più presto:

+39.06.916500729

Per info e informazioni

+39.06.95215939